Cerca
Close this search box.

Sgarri alimentari: i 5 elementi che li favoriscono

Conoscere e gestire gli sgarri alimentari

Quando parliamo di sgarri alimentari, è obbligatoria una premessa: l’essere umano è stato costruito per essere attratto dalle tentazioni.

Come molti dei nostri comportamenti più istintivi, questo deriva dalla notte dei tempi.

Quando vivevamo nelle caverne, non esistevano Just Eat e microonde e ogni sera non sapevi se il giorno dopo avresti trovato qualcosa da mangiare.

E allora, ogni qual volta si trovava del cibo, i nostri antenati seguivano l’istinto di mangiarne fino a completa sazietà.

Ma senza divagare su risvolti alimentari o psicologici, questo è un semplice dato di fatto.

Siamo istintivamente portati a cedere alle tentazioni.

E gli sgarri alimentari sono tentazioni.

Quindi, non potendo modificare la nostra natura, l’unica cosa utile da fare, è capire meglio come funzioniamo e mettere in pratica delle strategie difensive.

Ho identificato 5 elementi ricorrenti, che rendono molto più facile abbandonarsi agli sgarri alimentari.

Le tentazioni sono alla base degli sgarri alimentari

Il primo è anche il più banale: le tentazioni.

Se quando fai la spesa compri schifezze, ti sarà più facile mangiare schifezze.

Dovresti invece fare la spesa in momenti in cui sei sazia, riposata e di buon umore, inserendo solo alimenti di un certo tipo. Possibilmente avendo già fatto una lista a casa.

Eliminare la tentazione continua di avere cibo spazzatura a portata di mano, ridurrà notevolmente la quantità dei tuoi sgarri alimentari.

Il circolo sociale

Il secondo elemento è potentissimo. Ed anche il più delicato da affrontare.

Sto parlando del nostro circolo sociale.

Se il nostro partner, la famiglia e gli amici non aiutano i nostri sforzi, tutto diventa molto più complicato.

Capita spesso che le persone che abbiamo vicino sabotino i nostri sforzi. In maniera più o meno consapevole.

E’ il marito che ti chiede se hai voglia di un dolcetto, anche se sa che sei a dieta.

E’ l’amica che ti dice “ma si dai, cosa vuoi che sia per uno spritz in più?!”

E’ la famiglia che dice “si è messa a dieta!”, trattenendo a stento sorrisetti e tono sarcastico.

In certi casi lo fanno perché ti vogliono bene. In altri perché non sopportano che tu abbia più forza di volontà di loro. Ma quasi sempre in maniera inconscia, senza cattiveria.

Quindi prima di chiedere il divorzio o rinnegare parenti e amici, prova a spiegare loro che non gradisci questi atteggiamenti. Fallo con calma, ma anche con fermezza.

Se le persone attorno a te faranno il tifo per te, tutto sarà più facile.

La stanchezza

Il terzo elemento che favorisce gli sgarri alimentari è rappresentato dalla stanchezza.

Quando sei stanca, è più facile fare scelte sbagliate.

Questo avviene sia con la stanchezza fisica che con quella mentale.

Quando, per esempio, al lavoro hai dovuto prendere molte scelte, subentra un fenomeno definito “fatica decisionale”, che ti porta a prendere la scelta più facile. Che è quella di sgarrare.

Lo stato d’animo

Il quarto elemento deriva dal tuo stato d’animo.

Se sei insoddisfatta della tua vita, se sei arrabbiata, triste o delusa, tutto si complica.

Il tuo cervello cercherà di compensare il modo in cui ti senti, cercando un piccolo premio.

E questo premio spesso arriva sotto forma di cioccolato, gin tonic o altri sgarri alimentari.

Peccato che spesso, nel giro di poco, aver ceduto a queste tentazioni renda il tuo umore ancora più cupo.

Ti invito a fare particolare attenzione a questo punto. Perché viviamo in un’epoca in cui è particolarmente facile lamentarsi di tutto e tutti. E questo ci può portare in una spirale negativa senza fine.

La vita, quasi sempre, è molto più bella di quello che diciamo.

Il quinto elemento è lo stress.

Lo stress

Più sono alti i livelli di stress, più è facile cedere alle tentazioni.

E’ un po’ come per lo stato d’animo e per la stanchezza.

Lo stress “attacca” il nostro subconscio, che cerca di alleviare la tensione concedendosi un premio.

Peccato che inizi pensando che mangerai solo un biscotto e finisci col mangiare l’intera confezione, un vaso grande di nutella, 5 etti di gorgonzola e l’addetto al banco frigo dell’Esselunga.

Per poi ritrovarti il giorno dopo a guardare lo specchio, sentirti stupida ed essere ancora più stressata, triste e arrabbiata.

La verità è che se vuoi davvero resistere alle tentazioni e limitare al minimo gli sgarri alimentari, devi imparare a gestire questi 5 elementi.

Per prima cosa, fare la spesa in modo da avere meno schifezze possibile a portata di mano.

E istruire famigliari e amici a supportarti e a fare il tifo per te.

Poi, capire ed accettare i tuoi stati d’animo, imparando a gestirli.

Impara a sfogare lo stress e a gestire le tue energie.

Impara a credere in te stessa, anche nei momenti più difficili.

Lo specchio può diventare un alleato

E ricorda una cosa: se quando guardi lo specchio, ciò che vedi ti piace e ti rende orgogliosa, tutto diventa più facile.

Io dico sempre che se sei bella, la vita è più bella.

E’ uno slogan, ma è anche una verità.

Centinaia di clienti, negli anni, mi hanno raccontato di come essere tornate in forma abbia contribuito a farle sentire meglio con se stesse e con gli altri.

E non parlo solo di persone particolarmente insicure o fuori forma.

Parlo anche di donne di successo, insospettabili.

Donne che apparivano a tutti vincenti e sicure di sé, ma che, sotto sotto, da anni erano insoddisfatte del proprio aspetto.

E quando hanno trovato il modo di migliorarsi e piacersi di più, questo ha portato un cambiamento positivo in tutti gli ambiti della loro vita.

Il segreto, spesso, sta nel trovare qualcuno che ti aiuti.

E anche il centro estetico

Un buon centro estetico, da questo punto di vista, può essere davvero utile.

Il fatto di avere un appuntamento fisso, con qualcuno che fa il tifo per te e monitora i tuoi progressi, aiuta molto.

Inoltre, concederti il piccolo lusso di dedicarti qualche ora a settimana, facendoti coccolare da delle professioniste, rende meno forte la tentazione dello sgarro.

Quando vieni nel centro non ti facciamo “solo” dei trattamenti.

Ma ci prendiamo cura di te. Ti diamo dei consigli. Ti coccoliamo.

Ti aiutiamo a rimanere motivata nei momenti difficili e gioiamo insieme a te dei miglioramenti.

Inoltre, il fatto che i trattamenti rendano molto più veloci e visibili i risultati, renderà più facile respingere le tentazioni e gli sgarri alimentari.

Perché, parliamoci chiaro: se devi massacrarti di spinning o stare a dieta ferrea per mesi, prima di vedere i primi risultati, è dura rimanere motivata!

Quando invece vedi il tuo corpo cambiare e migliorare, diventi subito più motivata.

Quando i pantaloni iniziano ad andarti larghi o le amiche ti dicono che hai un aspetto meraviglioso, tutto diventa più bello e facile.

Se vuoi, puoi ottenere un corpo a prova di spiaggia da sola.

Sai benissimo cosa devi mangiare e cosa non devi mangiare.

E che stile di vita dovresti avere.

Ma se vuoi una mano, io ed il mio staff siamo a tua disposizione.

Se abiti a Verona, nel mio centro trovi CellStop. L’unico protocollo di rimodellamento corporeo coperto da garanzia 100% soddisfatta o rimborsata.

Un protocollo studiato per essere efficace anche per le donne più impegnate, perché basta una sola seduta a settimana per ottenere risultati visibili e facili da mantenere.

Puoi saperne di più cliccando qui. Oppure chiamare lo 0458007846 e prenotare la tua consulenza personalizzata.

Se sei bella, la vita è più bella!

Nicola Cossater

Cossater beauty

Prenota il tuo servizio

Chiama per prenotare o per ricevere informazioni