Cerca
Close this search box.

La bellezza nel mondo della musica

Bellezza nel mondo della musica

Durante la settimana di Sanremo, mi trovo a riflettere sul ruolo della bellezza nel mondo della musica.

Rapporto che c’è sempre stato, sia chiaro.

Fin dai tempi di Sinatra prima ed Elvis poi, fascino e bellezza hanno avuto una componente importante nel successo di cantanti, maschi o femmine che fossero.

Tuttavia, con i cambiamenti enormi e velocissimi che sta avendo l’industria musicale, questo fenomeno sembra decisamente ampliarsi.

Annalisa ed Elodie

Mi concentrerò su quelle che sono le due superstar del pop italiano attuali: Annalisa ed Elodie.

Onnipresenti su TV, radio e giornali. Celebrate come icone di stile, talenti della musica e muse ispiratrici.

Certamente brave e talentuose. E sono il primo a guardarle ed ascoltarle volentieri.

Ma la domanda è questa: quanto ha contato la bellezza nella loro rapidissima ascesa?

A mio avviso, moltissimo.

Le due sanno cantare? Si, certo. Ma non più di altre centinaia o migliaia di cantanti italiane.

Sanno tenere il palco? Sicuramente. Ma diciamo che probabilmente non sono le sole.

E allora perché, tra tante, proprio loro stanno avendo un’ascesa così incredibilmente rapida?

Perché oltre alla bravura, sono belle, telegeniche, instagrammabili.

Perfette per una costruzione a tavolino.

Se state guardando Sanremo, avrete notato che molte canzoni sono scritte dagli stessi autori.

Questo perché oggi, sempre di più, non sono più i cantanti a proporre le canzoni ai produttori. Ma sono i produttori a scegliere, a tavolino, a chi far cantare un pezzo.

In pratica, ci sono compositori e parolieri che sfornano canzoni per le grandi case discografiche. E queste, una volta ascoltate le demo, decidono che quel pezzo lo canterà questo, quell’altro testo lo canterà invece quello.

E se vogliono spingerti in alto, ti affidano in rapida successione un bel po’ di belle canzoni o tormentoni. E la tua strada è spianata.

E visto che vogliono giocare sul sicuro, i pezzi migliori vanno a chi ha l’immagine migliore.

E se stai pensando che tra gli autori di molte canzoni, risulta anche la cantante che le interpreta, sappi che spesso si tratta di operazioni “cosmetiche”. In base ad accordi commerciali e volontà di aumentare il prestigio dell’interprete, si mette il suo nome tra quello degli autori. Per aver, magari, contribuito al testo modificando una sola parola.

La bellezza nel mondo della musica è tutto?

E non sto dicendo che la bellezza nel mondo della musica sia l’unico parametro e che il talento non conti più, sia chiaro.

Ma che l’aspetto esteriore abbia un’importanza sempre maggiore anche nel mondo musicale.

Come dico spesso, la bellezza è diventata, sempre di più, un vero e proprio asset strategico.

Qualcosa su cui investire e puntare, come si fa con l’istruzione, la salute e la carriera.

Perché il nostro aspetto è il nostro primo biglietto da visita e determina l’idea che gli altri si faranno di noi. Ed è quindi saggio prendersene cura.

Perché quando piacciamo esteticamente agli altri, questi saranno inconsciamente portati a valutarci in modo migliore.

E perché quando ci piacciamo di più e piacciamo di più, agiamo col massimo della sicurezza e della confidenza. E questo semplifica ogni cosa.

Nel mio centro estetico a Verona, da sempre, aiutiamo le donne a piacersi di più e a piacere di più.

Consapevoli che non stiamo “solo” contribuendo a renderle più belle. Ma anche a migliorare la qualità della loro vita, delle loro relazioni, del loro lavoro.

E sapere questo, ci porta ad impegnarci sempre di più, per compiere la nostra missione.

Se sei bella, la vita è più bella!

Nicola Cossater

Cossater beauty

Prenota il tuo servizio

Chiama per prenotare o per ricevere informazioni