Cerca
Close this search box.

Tre trucchi per velocizzare il metabolismo

3 trucchi per velocizzare il metabolismo

Velocizzare il metabolismo è il desiderio di tantissime persone.

Che magari non sanno nemmeno di preciso cos’è e come funziona.

Ma sanno che ti può permettere di dimagrire più facilmente.

E allora, andiamo a capire meglio di cosa stiamo parlando e a vedere tre trucchi per velocizzare il metabolismo e perdere peso più facilmente.

Che cos’è il metabolismo

Il metabolismo è l’insieme delle reazioni biochimiche che fanno funzionare il tuo corpo. E di questo poco ci importa.

Ma, soprattutto, è quello che determina il tuo consumo calorico quotidiano. E di questo invece ci importa parecchio.

Spesso hai sentito parlare di metabolismo basale.

Altre volte di semplice metabolismo.

La differenza, in pratica, è che il metabolismo basale è quello che determina il consumo calorico quotidiano a riposo. Ovvero, le calorie che consumeresti anche se stessi tutto il giorno sdraiata a letto, senza muoverti o mangiare.

Questa parte rappresenta circa il 60% del consumo calorico di una persona.

Si, esatto. La maggior parte della calorie che consumi non dipendono da quanto movimento fai, ma da cosa decide il tuo metabolismo.

Ma aspetta a disperarti, non tutto è perduto!

E aspetta anche a tirare un sospiro di sollievo! Perché no, il metabolismo non può essere un alibi per restare sovrappeso.

Per un semplice motivo: possiamo cambiare il nostro metabolismo!

Ora che ti ho dato questa bella e brutta notizia, andiamo a vedere meglio le cose e a capire come velocizzare il metabolismo.

Come velocizzare il metabolismo

Innanzitutto, un po’ di percentuali.

Il consumo calorico quotidiano di una persona adulta si divide all’incirca così:

  1. 60% metabolismo basale
  2. 25% attività fisica
  3. 15% effetto termogenico del cibo

Questi tre punti si influenzano a vicenda.

Il che vuol dire che migliorando singolarmente i due su cui abbiamo pieno controllo, possiamo influenzare anche il primo.

Adesso ti spiego perché.

Il metabolismo basale dipende prevalentemente da due fattori: la massa muscolare e il testosterone.

Il che significa che se lavori sulla massa muscolare, automaticamente velocizzi il metabolismo basale.

Visto che, aumentando la massa muscolare, non solo bruci più calorie direttamente, ma aumenti anche i livelli di testosterone.

Detto questo, diventa quasi superfluo spiegare perché l’attività fisica influenza enormemente il metabolismo basale.

Quindi, quando pensi all’attività fisica che svolgi, non devi pensare solo al 25% di consumo calorico quotidiano.

Ma anche al fatto che, se scegli l’attività fisica giusta, andrai ad aumentare anche il metabolismo basale. Prendendo i classici due piccioni con una fava.

L’attività fisica giusta

E quindi qual è l’attività fisica giusta?

Elementare Watson! E’ quella in cui sviluppi massa muscolare.

Il che vuol dire che devi diventare grossa e pompata per bruciare di più? No, assolutamente no.

Ti basta avere un corpo tonico, con la muscolatura normalmente definita. In un mondo dove molte persone sopra ai 40 anni (e molte anche sotto quell’età) hanno serie carenze di tono muscolare.

Il che vuol dire che chi ti ha consigliato di fare corsa, zumba o spinning per dimagrire non capisce nulla? Si, probabilmente si.

Che poi sia chiaro: se l’alternativa è tra lo stare seduta sul divano a sgranocchiare patatine guardando Netflix o andare a fare spinning, ben venga lo spinning.

Ma ricorda che 2 o 3 ore alla settimana di allenamento con i pesi, avranno più efficacia di 6-9 ore di allenamento aerobico.

Con l’attività aerobica, infatti, bruci calorie solo mentre ti alleni. Immediatamente dopo, smetti di bruciare.

E non sviluppando muscoli, non aumenti il metabolismo basale. Quindi, agisci solo sul punto 2.

Con la beffa che spesso, se non hai la giusta alimentazione, l’allenamento aerobico RIDUCE la massa muscolare. Abbassando il metabolismo e costringendoti a mangiare sempre di meno e ad allenarti sempre di più. In un drammatico circolo vizioso.

Quindi, se vuoi dimagrire e rimodellare il tuo corpo, limita il cardio e inserisci l’allenamento con i pesi.

Bene, è il momento di passare al punto 3: il consumo calorico dato dalla termogenesi da cibo.

L’alimentazione giusta

Che mangiare influenzi la tua linea, ovviamente lo sapevi già.

Ma forse non sapevi quello che ti sto per dire.

Ci sono cibi che per essere metabolizzati, richiedono un consumo calorico maggiore di altri.

In particolare, il consumo calorico per metabolizzare le proteine è molto più alto di quello per metabolizzare grassi e carboidrati.

Vuoi un esempio? Per metabolizzare 100 calorie da proteine, bruci 25 calorie. Più del doppio di quelle che ti servono per metabolizzare 100 calorie da carboidrati.

Ma non è finita.

Se mangi regolarmente proteine, aiuti il tuo fisico a mantenere e a sviluppare una muscolatura tonica.

Inoltre, le proteine danno maggiore senso di sazietà, aiutandoti a mangiare meno.

Quindi, le proteine vanno inserite a tutti gli effetti tra i trucchi per velocizzare il metabolismo.

Anche qui, come per il punto 2, se fai le cose giuste, hai un duplice effetto.

Se ti limiti a mangiare poco, introdurrai meno calorie, ma senza alcun effetto sul metabolismo. Che anzi, si tarerà su un consumo calorico sempre più basso.

Mentre se mangi le cose giuste, non solo “dimagrirai” mangiando, ma aumenterai il consumo calorico permanente.

E si, se stai pensando che la moda attuale di ridurre le proteine è una fregatura completa, hai ragione.

E magari capirai anche perché ci sono così tante persone che si massacrano di corsa e fitness, mangiano come uccellini e hanno comunque la pancetta, la cellulite e il culo flaccido.

“Ma a me hanno detto che è tutta genetica!”.

Non prendiamoci in giro. La genetica sicuramente aiuta. Ma è meno determinante di quel che pensi.

Si stima che incida tra il 20% ed il 30%. Mentre i tuoi comportamenti e le tue scelte pesano per il 70-80%.

“Ma mi hanno detto che con l’età il metabolismo cala e non ci si può far nulla!”

Anche qui c’è un fondo di verità, ma influisce meno di quel che pensi.

E’ vero, infatti, che i livelli di alcuni ormoni calano, compromettendo anche il metabolismo.

Ma più che calare a causa dell’età, calano a causa delle abitudini che cambiamo con l’avanzare dell’età.

Se diventi sedentaria, se smetti di allenarti, se cambi l’alimentazione, allora si che il metabolismo cala.

Ma gli studi dimostrano che persone di oltre 60 anni, che non hanno mai smesso di allenarsi con i pesi, hanno un metabolismo simile a quello medio dei trentenni.

Quindi poche scuse!

Chiarito questo, nel titolo ti ho promesso 3 trucchi per velocizzare il metabolismo.

Fino ad ora ti ho parlato del giusto allenamento e della giusta alimentazione.

E magari ti sarai accorta che ne manca uno.

E’ forse il più semplice. Ma dannatamente sottovalutato.

Sonno di buona qualità

Sto parlando del dormire bene.

Un sonno realmente riposante, incide sui tuoi ormoni. Anche sul testosterone, responsabile della muscolatura e legato al metabolismo basale.

Per tutta una serie di reazioni legate ai ritmi circadiani, se non dormi abbastanza o se non dormi bene, tutto il resto è più difficile.

E te lo dice uno che ha passato 20 anni della sua vita ad andare a dormire dopo le 4 di notte e a non dormire quasi mai più di 6 ore. Spesso meno.

Tra i 20 e i 40 anni ho avuto pessime abitudini legate al sonno.

Non importa se fossi fuori con gli amici a bere gin tonic nei locali, o se fossi a casa a leggere, ascoltare Vasco o lavorare.

Prima delle 4, non andavo mai a dormire.

E ti posso garantire che, adesso che vado a letto presto, mi sveglio presto e dormo di più, il mio corpo risponde molto meglio.

E se stai pensando che tu non sei una nottambula come me e non fai le 4 tutte le notti, sappi che non è coì semplice.

Per avere un sonno riposante non basta dormire le tue 6-8 ore per notte.

Deve anche essere il più regolare possibile. E possibilmente ininterrotto.

Cosa sempre più rara, visto che molti di noi hanno l’abitudine di controllare lo smartphone anche quando si svegliano nel cuore della notte.

Quindi, quando pensi al tuo metabolismo, pensa anche al tuo sonno. E prova a capire se stai già dormendo bene o se puoi migliorarlo.

Conclusioni

Riassumendo, ecco i tre consigli per velocizzare il metabolismo:

Allenati con i pesi, 2 o 3 volte alla settimana.

Non serve diventare grossa, ma devi sentire che i muscoli ci sono.

Mangia proteine tutti i giorni. E cerca di inserirle in ogni pasto.

E prenditi cura della qualità del tuo sonno.

Se farai così, ti assicuro che otterrai ottimi risultati.

E se vuoi ottenere risultati più veloci ed evidenti, ovviamente, io ed il mio staff di possiamo aiutare.

Nel mio centro estetico a Verona, ci occupiamo da anni di rimodellamento corpo, con protocolli esclusivi e le migliori tecnologie.

Da noi trovi anche CellStop, l’unico protocollo di rimodellamento corporeo coperto da garanzia 100% soddisfatto o rimborsato.

Se vuoi sapere tutto sui nostri trattamenti per il corpo, chiama subito lo 0458007846 e prenota la tua consulenza personalizzata.

Se sei bella, la vita è più bella!

Nicola Cossater

Cossater beauty

Prenota il tuo servizio

Chiama per prenotare o per ricevere informazioni